top
Biografia Profilo artistico Testi critici Opere pubbliche Mostre Galleria immagini Contatti
 
   
 
  La metodologia di ricerca espressiva di Ariela Böhm narra la storia, l'evoluzione umana, nel suo farsi, nel suo farsi cultura e nella storia del sé, nei percorsi personali, intrecciati, indistinguibili e al tempo stesso unici.
Dal generale al particolare e poi di nuovo all'indietro, tracciando piste polisemantiche di conoscenza, percorse da chi, interpretando trasforma e trasformando ricrea.
La nascita della scrittura, delle scritture, degli alfabeti, viene interpretata come urgenza e discrimine dell'umanità, come perimetro e contatto con il mondo interiore, come distanza dall'indistinto e dal primordiale dell'infanzia della specie e dell'individuo.
I testi, emergendo da una matrice naturale, creano un dialogo che ne rispetta le leggi ed i meccanismi. Dal loro dialogo nasce la metafora che descrive il paesaggio interiore.
La scelta di un materiale plasmabile, che nasce morbido, diventa fragile e consente un'alta definizione, racconta il desiderio di traducibilità dei sistemi complessi.
 
 
Torna all'inizio